MANGIARE E BERE… PER DIVENTARE COME LUI

Domenica 19 agosto 2018

Sono parole forti quelle di Gesù ai Giudei di Cafarnao. Il maestro di Nazaret dice che per fare veramente esperienza di lui e avere la vita non basta mangiare i pani da lui moltiplicati, né credere solamente alle sue parole; occorre “mangiare la sua carne e bere il suo sangue“.
Desiderio irrefrenabile di Dio è donarsi totalmente all’uomo, entrare a far parte della sua vita, trasformarla dal di dentro… come succede al corpo quando assimila un cibo nutriente. Tentazione ricorrente per l’uomo è “assaggiare” solamente, rimane-re sempre un passo indietro, non partecipare mai pienamente al destino di passione e morte di Gesù.
Oggi, dunque, partecipare alla Cena eucaristica, esporsi da capo alla Sua Parola, accettare la potatura che quella Parola propone di tanti rami secchi della nostra vita, è per noi la prima forma per coltivare la comunione con Gesù, da cui può nascere la nostra vita per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.