BUON INIZIO D’ANNO SCOLASTICO!

Mercoledì 12 settembre torneranno a scuola, per l’inizio delle lezioni del nuovo anno scolastico 2018-1019, gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori (una settimana fa hanno iniziato i bambini delle materne). Comincerà una nuova avventura di vita, e l’augurio che rivolgiamo a tutti – studenti, insegnanti e genitori – è di accogliere questo nuovo anno come una possibilità e un dono per aprire cuore e mente all’incontro con le persone e crescere grazie alle relazioni. Il Papa Francesco tempo fa parlando agli insegnanti disse che i motivi per cui si deve amare la scuola sono almeno quattro, il primo dei quali lo evinse a partire dalla sua esperienza di vita: «Perché amo la scuola? Proverò a dirvelo. […] E ho l’immagine del mio primo insegnante, quella donna, quella maestra, che mi ha preso a 6 anni, al primo livello della scuola. Non l’ho mai dimenticata. Lei mi ha fatto amare la scuola. E poi io sono andato a trovarla durante tutta la sua vita fino al momento in cui è mancata, a 98 anni. E quest’immagine mi fa bene! Amo la scuola, perché quella donna mi ha insegnato ad amarla. Questo è il primo motivo perché io amo la scuola».

È proprio vero: si può amare la scuola, se c’è qualcuno che te la fa amare, come accadde a lui con quella sua prima insegnante. Quanto più gli insegnanti saranno capaci di stabilire relazioni significative con i loro alunni e con la scuola, tanto più lasceranno il segno. Non si può, infatti, crescere da soli: è sempre uno sguardo che ti aiuta a crescere. Da qui dipendono anche gli altri motivi per cui la scuola va amata, aggiunge il Papa: perché “è sinonimo di apertura alla realtà”; perché “è un luogo di incontro”; perché “educa al vero, al bene e al bello”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.