Il saluto ad Anna

Martedì 14 agosto u.s. in chiesa S. Martino, abbiamo accompagnato con la preghiera all’incontro definitivo con il Signore Risorto la giovane Anna Boscolo Berto, 19 anni, morta improvvisamente il 6 agosto u.s.

Insieme a mamma e papà e ai due fratelli, gli altri parenti e moltissimi giovani e tanti altri fedeli, abbiamo affidato al Signore il nostro dolore e la nostra speranza.
La S. Messa è stata presieduta dal prozio di Anna, don Angelo Fabrizio Fornaro, e concelebrato da una decina di sacerdoti. Al termine del rito è stato dato spazio alle testimonianze dei familiari e di alcuni amici.

Riportiamo il testo della lettera della mamma di Anna, Rosy, rivolta alla figlia ma anche a tutti in genitori:

Un’ora… vorrei riaverti per un’ora per dirti quello che non ho fatto in tempo a ripeterti… per dirti quanto ti amo, per guardarti negli occhi, quegli occhioni grandi e limpidi, e trasmetterti tutto il mio bene, la mia tenerezza, e sentire la tua voce, e sentire il tuo odore.
Perdonami se a volte sono stata pesante, ma tutti gli errori che posso aver commesso sono sempre stati dettati dal troppo amore. Non siamo nati genitori, lo abbiamo imparato con voi ragazzi, cammin facendo… Aiutateci a capirvi, raccontateci i vostri disagi, le vostre difficoltà, abbiate fiducia, insieme la soluzione si trova sempre.
E voi, genitori, dite ai vostri figli quanto li amate, togliete il velo dell’imbarazzo e abbracciateli, baciateli… Io con Anna vorrei tanto poterlo fare…
Ora sarai il mio Angelo, del tuo papà, di Andrea e Alessandro. Non sarà facile vivere senza te, ma noi ti preghiamo di chiedere al buon Dio, ora che tu puoi vederlo, di darci FEDE, CORAGGIO e FORZA per continuare…
Un’ora, Anna, vorrei averti per un’ora…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.